Page 26 - OFFICIAL AS ROMA MATCH PROGRAM
P. 26

                26
AS ROMA V SS LAZIO
La prima volta
  matchprogram
     rano più posti a sedere. La partita sarebbe iniziata alle 16, io restai in piedi per sei ore più i novanta minuti di gioco della gara. Pratica- mente, otto ore in piedi. D’altron- de, una volta era così. Chi arriva- va prima, prendeva il posto. Non c’erano assegnazioni numerate come oggi”.
Fino a quando è stato abbonato?
“Per qualche anno sono rimasto in Sud. Poi, a 17-18 anni iniziai a fare l’arbitro a livello regionale, avendo così la tessera per entrare in Tribuna Monte Mario”.
La sua evoluzione romanista al giorno d’oggi a che punto è arri- vata?
“Resto un grande tifoso, natural- mente. Vado meno allo stadio, an- che per impegni lavorativi che mi portano spesso a viaggiare per l’I- talia. In ogni caso, seguo sempre ogni partita in televisione. Sono di- ventato un tifoso più domestico. Però lo scorso anno sono tornato ad essere abbonato, portando mio figlio e cercando di trasmettergli questa passione. Allo stadio si vi- vono un’altra partita e non un’altra atmosfera. Non c’è dubbio”.
C’è riuscito a trasmettere la pas- sione a suo figlio?
“Non benissimo, ancora. Non è preso e appassionato come lo ero io all’epoca alla sua stessa età. Avevo 11 anni la mia prima volta allo stadio, aveva 11 anni lui la prima volta che ci è anda- to. Era Roma-Atalanta 3-3 del- lo scorso campionato. Gli piace andare allo stadio, quello sì, ci siamo stati di recente anche per Roma-Juventus, però non vedo quel fuoco che avevo alla sua stessa età. Pazienza, vedremo in futuro...”.
   























































































   24   25   26   27   28